SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Capitolo pallavolo. Un fine settimana al femminile chiuso con una doppia sconfitta al quinto set per la Happy Car.

Cominciamo con le ragazze di Ciabattoni, sconfitte sabato in casa da Porto Potenza, terza forza del torneo. Una gara tutto sommato equilibrata in cui la Happy Car è comunque riuscita a rimontare due set di svantaggio, sfiorando i due punti con un ultimo set chiuso per 16-14 a favore delle ospiti.

Una partita dai mille volti che ha visto sfuggire la vittoria di mano alle rossoblu nella maniera piu incredibile e sportivamente dolorosa che possa esistere. Va comunque dato merito alle ragazze di Concetti di non aver mollato quando sembrava ormai finita e di  aver sempre creduto nel recupero fino ad ottenere una grande vittoria. Entrambe le squadre si sono presentate all’incontro con assenze importanti.

La Samb Volley è andata sotto due set a zero con qualche recriminazione per un primo set largamente condotto nel punteggio fino alle battute finali, ma ha avuto la forza di reagire trascinata da un’ottima Carrara che dalla linea dei 9 metri mette in grande difficoltà la ricezione ospite.

Dopo un veloce terzo set in favore dell’Happy Car, le squadre hanno viaggiato punto a punto per l’intero quarto set. Un errore in attacco delle ospiti ha consegnato il pareggio dei sets alle rossoblu.

Il tie break è stato da film. Le rossoblu hanno dominato inizialmente con i parziali di 10-1, 12-4 e infine 14-8 con sei match point consecutivi in mano ma senza trovare l’ultimo punto. Le ospiti hanno rosicchiato un punto alla volta e nell’incredulità generale hanno vinto 16 a 14. Che dire, una partita quasi persa, poi vinta e poi di nuovo persa che ha lasciato in eredità un punto e una marea di rimpianti. Sabato prossimo sosta del campionato che poi riprenderà con la trasferta sull’inviolato campo della Beauty Effect Polverigi.

Nell’economia del campionato di Serie C, girone B, le ragazze di Ciabattoni hanno guadagnato un punto su Ancona, ma ne hanno perso uno da Urbania che con lo stesso punteggio e quasi allo stesso modo, hanno battuto Polverigi, futura avversaria delle rossoblu. Anche a Urbania il quinto set si è concluso oltre il quindicesimo punto, ma le anconetane quarte in classifica hanno ceduto con il punteggio di 19-17.

E’ terminato in semifinale il cammino delle ragazze di Medico nella final four del torneo Antonelli domenica pomeriggio, 2 febbraio. A Rapagnano Torre San Patrizio ha vinto per 3-2, un risultato spesso presente nella storia stagionale delle rivierine. “Abbiamo fatto una partita discreta, ma abbiamo sbagliato delle situazioni in punti cruciali che ci hanno fatto perdere”, così le parole di Maurizio Medico. “Nella boxe”, ha aggiunto Medico, ” avremmo vinto ai punti, per capacità tecnica e per come le giovanissime hanno saputo tener testa a ragazze di categoria superiore, militanti in serie C e in B2, ma purtroppo non facciamo pugilato e le vittorie nella pallavolo si fanno sbagliando meno dell’altra squadra”

Nonostante la sconfitta, le rossoblu hanno ricevuto i complimenti dalla squadra vincitrice, un incoraggiamento per tornare quanto prima a vincere oltre che a divertire tutti noi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.