SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Tonino Capriotti, consigliere comunale di Italia Viva.

“Caratteristica tipica di questa amministrazione è scaricare sempre le proprie responsabilità sugli altri. È sempre colpa di qualcun altro. Anche questa volta non si smentisce. Presentano lo stesso bilancio di previsione da 4 anni, commentato e stracommentato dalla minoranza, ed hanno ancora il coraggio di fare certe affermazioni. Dobbiamo ricordare quello che diceva il Sindaco a proposito della piscina, nel settembre 2016? Sulla base del bilancio di allora avremmo fatto il bagno nella nuova piscina a giugno del 2017. Oggi qualcuno dice che la colpa naturalmente non è loro, ma di chi si è opposto al progetto ed ha chiesto il rispetto della legge”.

“Quante volte è stata inserita nel bilancio di previsione la realizzazione della pista ciclabile di via Moretti, nel tratto che va da via Toscana a viale de Gasperi, già finanziata da tempo? Anche qui la colpa naturalmente non è loro, ma della burocrazia che impedisce la realizzazione del progetto. A che punto siamo? Dobbiamo continuare? Penso che tutta l’amministrazione dovrebbe fare una riflessione seria, e soprattutto dovrebbe guardare alle proprie incapacità più che alla minoranza. Purtroppo vedo che continuano a giustificarsi, perciò un cambiamento della situazione sarà difficile. Non rimane ancora molto tempo, faranno tutto quest’anno? Vedremo. Di certo le parole sono finite, ma la città è ancora ferma a 4 anni fa. Mancano i fatti, quelli che i cittadini aspettano dal 2016, altro che autogol”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.