SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mastica molto amaro il noto veterano di guerra residente in Riviera da tanti anni per una vicenda che riguarda il suo Paese d’origine.

Stiamo parlando, ovviamente, di Harry Shindler (99 anni a luglio) e la Brexit. Il britannico, uno degli ultimi reduci di Anzio, si è battuto contro l’uscita del suo paese dalla Ue, rivolgendosi alla Corte Ue e all’Onu per il voto degli inglesi all’estero, che a suo dire avrebbe evitato la Brexit.

All’Ansa Harry Shindler afferma: “La Brexit è una cosa terribile, non darà alcun vantaggio all’Inghilterra e non mi riferisco solo ai prezzi delle merci. La verità è che mette a rischio gli 80 anni di pace vissuti dall’Europa dopo la seconda guerra mondiale. E’ quindi un passo indietro”.

“Ho paura che gli 80 anni di pace che abbiamo avuto noi non ci saranno per i nostri nipoti. Ho paura che in Europa, che è la nostra famiglia, si torni a litigare come accadde nel 1933, magari riprendendo i fucili. Unica notizia positiva l’apertura del governo britannico al voto degli espatriati in futuro” dichiara l’inglese all’agenzia di stampa.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.