SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lodevole iniziativa sportiva e sociale in Riviera.

All’Isc Centro  di San Benedetto del Tronto scatta il progetto “Scacchi a scuola” che vedrà impegnati, per un periodo di circa tre mesi, un centinaio di alunni di scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado. L’iniziativa, nata da una collaborazione tra l’IC Centro e il Club Scacchi di Offida, prevede una serie di corsi differenziati per contenuti e durata in base all’età degli alunni coinvolti, tenuti da Gabriele Cardelli e Stefano De Angelis,  istruttori della Federazione Italiana Scacchi.

L’idea di fondo del progetto, attivo da diversi anno, è che gli scacchi, trovando a scuola una meravigliosa collocazione, favoriscano negli alunni la formazione del pensiero logico e creativo, in un contesto disciplinato da regole ma giocoso. Anche in Italia, come da tempo nel resto d’Europa, gli Scacchi stanno entrando di diritto nella programmazione scolastica, in linea con la Dichiarazione scritta del Parlamento Europeo che nel 2012 incoraggiava gli Stati membri ad introdurre stabilmente nei rispettivi sistemi di istruzione gli scacchi, in quanto “indipendentemente dall’età dei ragazzi, il gioco degli scacchi può migliorarne la concentrazione, la pazienza e la perseveranza e può svilupparne il senso di creatività, l’intuito e la memoria oltre alle capacità analitiche e decisionali”.

Al termine dei corsi gli allievi che vorranno, potranno prendere parte ai giochi studenteschi che prevedono, dopo una fase selettiva di Istituto, la partecipazione al campionato provinciale, regionale e nazionale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.