SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La famosa “Bretella”. San Benedetto da anni discute della possibile arteria del traffico che servirebbe come un bypass rispetto alla Statale 16 e all’A14, spostando il traffico da zona Ragnola, dove in effetti una parte dell’agognata Bretella fu realizzata, fino alla zona dell’Albula e da qui a Grottammare.

Se ne è parlato durante una Commissione consigliare ad hoc che si è tenuta in serata, alla presenza dell’ingegner Donato Pescatore, autore degli elaborati presentati, e dell’ex dirigente della Provincia di Ascoli Paolo Tartaglini. Il costo stimato è di circa 60 milioni.

La presidente della Commissione Viabilità, Flavia Mandrelli (Articolo Uno) ha dichiarato che “questo è il momento giusto per chiedere finanziamenti, dobbiamo essere pronti con i progetti”, appoggiata dal sindaco Piunti il quale ha illustrato i problemi dell’A14 e fatto presente “di seguire questi progetti da quando ero vicepresidente provinciale: allora c’erano finanziamenti ma San Benedetto non presentò progetti e la questione slittò”. Intanto, solo per mettere a norma la galleria in zona Santa Lucia, al momento chiusa, servono 150 mila euro.

L’ingegner Pescatore ha illustrato i progetti elaborati nel tempo: c’è l’ipotesi di una galleria corta sotto al Monte della Croce e sotto al parcheggio del cimitero, per riunirsi all’Albula, dal costo di 20 milioni.

Altra ipotesi è una galleria di 600 metri da Santa Lucia sotto all’A14 e da qui una complanare collinare fino alla zona di San Filippo Neri e da qui a Grottammare. Costo: 20 milioni fino all’Albula e 40 fino a Grottammare.

Presente anche Sisto Bruni, presidente di Legambiente, il quale si è mostrato contrario “anche perché le pendenze sono tali da non essere adatti ai camion”. Inoltre Bruni ha criticato la gestione del problema dell’A14 venerdì scorso, ma il comandante Giuseppe Coccia e il suo collaboratore Giuseppe Brutti hanno contestato la sua versione.

Ma chi appoggerebbe questi progetti? Oltre al Comune di San Benedetto, ci sarebbero anche la Provincia di Ascoli, la Regione Marche e Società Autostrade. Da valutare la posizione del Comune di Grottammare.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.