ALBA ADRIATICA – Si introduce nella notte in un ristorante per rubare alimenti, ma fa scattare l’allarme e il maldestro ladro viene prontamente arrestato dai carabinieri.

Un 32enne aveva forzato l’ingresso laterale di un noto locale di Alba Adriatica, alle prime ore del 27 gennaio, dirigendosi subito verso la cucina. Qui aveva fatto incetta di tutto quello che era presente in dispensa: salmoni affumicati, un prosciutto, diversi salami e carni pregiate, ma non aveva fatto i conti con l’allarme del ristorante che, dopo il suo ingresso, si era messo subito in funzione.

Così gli uomini della centrale operativa della Vigilantes Group, una società di vigilanza privata, avevano subito avvisato il 112 e una pattuglia del nucleo radiomobile di Alba Adriatica si era portata immediatamente sul posto. I militari hanno subito notato l’ingresso forzato e sono quindi entrati nel ristorante beccando in cucina il ladro, I.M.A, 32enne, nullafacente, del posto praticamente con le mani nel sacco.

Alla vista dei carabinieri il giovane non ha potuto far altro che consegnarsi e lasciare il succulento bottino che è stato poi riconsegnato ai proprietari del ristorante. E’ stato quindi accompagnato nella caserma di Alba Adriatica dove, dopo le formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore di turno, è stato messo agli arresti domiciliari in attesa di comparire davanti al giudice del tribunale di Teramo dove dovrà rispondere dell’accusa di furto aggravato.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.