ANCONA – “Ci costituiremo parte civile in caso di processo e chiederemo alla Procura di essere sentiti come persone informate dei fatti”. Lo hanno detto l’avvocato Corrado Canafoglia e il segretario regionale dell’Ugl Renzo Talacchia a proposito della maxi inchiesta su Aerdorica che vede indagate per peculato in concorso e continuato oltre 70 persone, componenti di di quattro giunte regionali compresa quella attuale guidata dal governatore Luca Ceriscioli, dirigenti e funzionari regionali, ex presidenti e componenti di precedenti Cda.

Avvocato e sindacato stanno portando avanti le tutele per una parte dei lavoratori Aerdorica, per i quali la società di gestione dell’aeroporto ha annunciato già 23 licenziamenti. “Siamo contenti che ci sia chi indaga su finanziamenti pubblici erogati ad una società che è stata sempre in perdita – ha osservato Canafoglia –, debiti accumulati non certo per colpa dei dipendenti. La politica avrebbe dovuto farlo da un pezzo”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.