MONTEPRANDONE – L’Handball Club Monteprandone torna in campo e lo fa sfidando, per la prima gara interna del 2020, l’NHC Teramo.

Blu scivolati al secondo posto dopo il turno di riposo osservato nell’ultimo fine settimana: il Cus Ancona ne ha approfittato, battendo Cingoli e issandosi in classifica a quota 16, due punti sopra i ragazzi di coach Andrea Vultaggio e a pari merito con Chieti e la citata NHC Teramo, ospite al Colle Gioioso sabato 25 gennaio alle 18.30 (arbitrano Vasile e Alessandrini Biondi).

Per Monteprandone, che ha inserito in squadra con buoni esiti il portiere Di Matteo e l’ala argentina Martin, un’autentica prova del nove: il match contro l’NHC Teramo è uno spareggio fondamentale in ottica alta classifica. L’obiettivo è duplice: dare una spallata ai biancorossi abruzzesi, lasciandoseli dietro, e far tornare a sentire il fiato sul collo al Cus Ancona, padrone del girone Marche-Abruzzo di serie B con 8 vittorie e una sola sconfitta.

E in vista dell’importante gara di sabato la società chiama a raccolta i tifosi: al solito al Colle Gioioso l’ingresso sarà gratuito.

Parentesi sul settore giovanile: continua a vincere l’Under 15, che lunedì sul parquet del Chiaravalle si è imposta 61-12, mentre l’Under 13 domenica tornerà in campo proprio a Chiaravalle per un concentramento con i padroni di casa e Falconara, valevole per la quinta giornata.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.