SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla vigilia del match casalingo contro il Fano, recupero della prima giornata non giocata a ridosso del Natale 2019 per lo sciopero indetto in tutta la Lega Pro, i rossoblu sono chiamati ad un pronto riscatto dopo il passo falso, sempre al “Riviera delle Palme” di sabato 18 gennaio contro la Vis Pesaro.

Uno 0 a 1 che ha spento, almeno in parte, gli entusiasmi dopo l’incredibile vittoria sul campo della Triestina nonostante la doppia inferiorità numerica. Si aspettava la svolta per la Samb, come affermato anche da mister Paolo Montero prima della gara contro i biancorossi, un balzo in avanti importante anche per la classifica. Sconfitta anche sfortunata data la mole di gioco creata ma nel calcio, si sa, ha ragione sempre chi fa alla fine i goal, in un modo o in un altro.

Ora la partita di domani, 22 gennaio, al “Riviera delle Palme” contro i granata alle 20.45, non dovrà ammettere nuovi errori. La Samb deve rialzarsi e consolidare la sua posizione in zona Play-Off.

Nella mattinata odierna, 21 gennaio, l’allenatore Paolo Montero ha incontrato come di consueto la stampa per fare il punto della situazione a poco più di 24 ore dalla sfida contro il Fano: “Abbiamo visto le partite del Fano ed è una squadra che non gioca per la classifica, non si mettono tutti dietro – afferma Montero – un team che non si nasconde. Gianluca Dottori (n.d.r. il mister in seconda) conosce Alessandrini, il mister del Fano (n.d.r. i due hanno lavorato insieme alla Recanatese). Se giocheranno così anche qui, a a noi converrà”.

Sulla partita contro la Vis Pesaro l’allenatore afferma: “Sapevamo come giocavano. Dovevamo migliorare sulle conclusioni. Dobbiamo migliorare anche sui calci piazzati. Non bisogna replicare la lentezza della manovra. Questo abbiamo sbagliato, l’unica critica che sento di poter fare. Non ho cambiato pensiero dopo averla rivista la partita”.

Vittoria a Trieste e passo falso in casa con la Vis quasi allo scadere. Mister Paolo Montero ai giocatori chiede, bonariamente, di usare la testa in campo: “Noi dobbiamo sapere interpretare la partita sul momento. Bisogna capire le gare e cercarle di gestirle. Questo è il mio pensiero. Quando a cinque minuti dalla fine vedi che non si riesce a sfondare, bisogna pensare che a questo punto è meglio coprirsi per evitare la beffa, come accaduto. Un punto può fare la differenza in un torneo come questo che prevede i Play-Off – aggiunge il tecnico rossoblu – Io ho giocato anche a Bergamo oltre a Torino con la Juventus e in quegli anni all’Atalanta sapevamo che un punto era fondamentale per la salvezza. Qui, per gli spareggi, un punto perso o guadagnato può essere fondamentale. Non è facile da comprendere per chi gioca una partita intensa sul campo ma stiamo lavorando anche su questo”.

DALLO SPOGLIATOIO Santurro starà fuori un mese a causa del recente infortunio. Squalificati Biondi e Di Pasquale, non saranno in campo contro il Fano nella serata del 22 gennaio.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.