SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lutto in Riviera nella giornata del 18 gennaio.

San Benedetto piange la scomparsa di Pietro Taffoni, persona molto conosciuta e stimata in città e attiva dal punto di vista sociale e culturale. Ha lavorato tante volte alle feste patronali ed altri eventi organizzati al Paese Alto.

Proprio gli amici del Paese Alto lo ricordano con una nota emozionante e toccante. Di seguito il loro ricordo. La redazione di Riviera Oggi porge le condoglianze alla famiglia.

La notizia della tua scomparsa, Pietro, ci ha lasciato attoniti e pieni di dolore.Sembra impossibile che solo venti giorni fa abbiamo lavorato fianco a fianco per l’Associazione Amici del Paese Alto, per la manifestazione Natale al Borgo, dove abbiamo apprezzato, come sempre, il tuo gustoso “Vin Brulè”. Sei sempre stata una persona di poche parole, ma dalla grande disponibilità, sempre pronta a mettersi al servizio degli altri e a compiere sapientemente il compito che ti veniva affidato, sempre con grande umiltà!

Queste tue caratteristiche ti hanno fatto apprezzare da tutti, specialmente dai giovani collaboratori, con cui hai instaurato da subito un rapporto di simpatia e stima. Quest’anno non avevi intenzione di partecipare alla festa del nostro Patrono, mi avevi detto di avere un problema al ginocchio, ma è stato facile convincerti e farti indossare la fiammante giacca rossa del tuo smoking.

Ci tenevi troppo ad essere presente all’oratorio insieme alla squadra dei “Fuochisti” per dare loro consigli e fargli assaggiare i tuoi liquori fatti in casa, da tutti apprezzatissimi. Ci hai lasciato, Pietro, come era nel tuo stile; in punta di piedi e all’improvviso, manessuno muore sulla terra finché vive nei cuori di chi resta.

Rimarrà di te un piacevole ricordo nei nostri cuori e in tutti quelli che ti hanno conosciuto.

Hai lasciato un segno indelebile nella nostra comunità parrocchiale, come altri in passato: Eugenio, Assuntina, Claudio, Ernesto e tanti altri…ora in Paradiso a festeggiare con gli Angeli a…Vin Brulè e Frittelletti!!! Ciao Pietro.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.