TERAMO – Su disposizione della Prefettura di Pescara, in accordo con la Polizia Stradale, dalle 17:45 circa del 13 gennaio sull’Autostrada A14 Bologna-Taranto è stato adottato il divieto di circolazione per i mezzi pesanti con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate (inclusi i pullman) nella sola direzione Nord, dall’allacciamento con la A25 fino a Pescara Nord.

Il provvedimento (già attivo tra Pescara Nord e Atri-Pineto) è stato disposto per favorire il deflusso dei veicoli in corrispondenza di Pescara Nord, in direzione di Ancona, dove attualmente si registrano 7 chilometri di coda, e resterà valido fino alla normalizzazione delle condizioni di traffico anche lungo la viabilità ordinaria.

“Alle suddette categorie di veicoli che da sud sono diretti verso Pescara/Ancona si consiglia dopo l’immissione obbligatoria sulla A25 di proseguire fino all’allacciamento con la A24 Roma-L’Aquila-Teramo tramite cui è possibile reimmettersi sulla A14 all’altezza della stazione di Giulianova” si legge in una nota di Autostrade per l’Italia.

Per le lunghe percorrenze verso le destinazioni del nord si consiglia di proseguire lungo la A25 e tramite la A24 raggiungere la A1 Milano-Napoli da cui proseguire in direzione di Firenze.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.