SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Continua ad essere alta l’attenzione della Polizia Stradale di Ascoli Piceno nel contrastare il fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”.

Nella notte tra sabato 11 e domenica 12 gennaio è stato, infatti, organizzato a San Benedetto del Tronto un dispositivo di controllo che ha visto l’impiego di ben 4 pattuglie Polizia Stradale a bordo di un laboratorio mobile di ultima generazione, coadiuvate dall’Ufficio Sanitario della Questura.

Nel corso dell’operazione  sono stati controllati 60 veicoli e 75 persone: tutti i conducenti sono stati sottoposti al test con precursore per verificare l’assunzione di sostanze alcoliche prima di mettersi alla guida.

A seguito di questo “screening” generale operato a campione nelle zone più interessate dalla vita notturna locale, ben 4 automobilisti sono risultati positivi al controllo preliminare: gli stessi sono stati poi oggetto di verifiche approfondite a mezzo degli Etilometri in dotazione alla Polizia Stradale, che hanno confermato quanto emerso dal test iniziale.

2 uomini e 2 donne, nella fascia di età tra i 20 e ed i 40 anni, avevano infatti assunto sostanze alcoliche prima di mettersi alla guida: i valori di alcool nel sangue riscontrati andavano da un minimo di 0,87 g/l ad 1,27 g/l, conseguentemente a tutti loro sono state ritirate le patenti di guida e sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza.

I conducenti sono stati sottoposti ai controlli di primo livello (il cosiddetto “drogometro”) per verificare anche l’assunzione di stupefacenti: test condotti dal Medico della Polizia di Stato a bordo del Laboratorio Mobile messo a disposizione dal Compartimento Polizia Stradale delle Marche, in base ai protocolli  previsti d’intesa tra Ministero dell’Interno e Ministero della Salute.

Una persona è così risultata positiva anche all’assunzione di cocaina, e pertanto nei suoi confronti è scattata la denuncia. 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.