MONTEPRANDONE – Un rinforzo per l’Handball Club Monteprandone. La società dei fratelli Romandini si assicura le prestazioni dell’ala sinistra argentina, Patricio Adrian Martin. Il neo blu, nato a Tigre, Buenos Aires, il 18 settembre 1995, è da cinque mesi nel nostro Paese e ha ottenuto la cittadinanza italiana. Martin, che ha cominciato a giocare a pallamano all’età di 8 anni, ha alle spalle una lunga esperienza (dai 16) con la maglia dell’Unlu San Fernando.

 

L’ultimo arrivato in casa HC sarà a disposizione per la gara di domenica a San Nicolò a Tordino, sul parquet dei Lions Teramo U19 (il via alle 17, arbitra Di Stefano), sfida valevole per la nona giornata del torneo di serie B maschile, girone Marche-Abruzzo. È il primo impegno del nuovo anno, dopo la lunga sosta natalizia: Monteprandone, che si era congedato dal 2019 con la bella vittoria di Cingoli, proverà a difendere il primo posto (a quota 12, insieme al Cus Ancona, che però ha giocato una partita in meno).

 

“Abbiamo deciso di puntellare la rosa per dare una mano ai nostri giovani: da soli non potevano reggere l’urto di un torneo impegnativo come la B” è il commento di coach Andrea Vultaggio dopo l’arrivo di Patricio Adrian Martin. “Pato è un ragazzo molto serio e sono sicuro che ci garantirà ottime rotazioni in campo. Adesso speriamo di rinforzarci ulteriormente per riuscire a colmare le nostre lacune in alcuni ruoli” è l’auspicio di Vultaggio.

 

A tal proposito, entro fine gennaio l’HC Monteprandone potrebbe definire un’altra operazione in entrata.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.