MONTERUBBIANO – Dovranno rispondere di atti persecutori due persone italiane e residenti a Monterubbiano.

Entrambi seguivano e pedinavano ovunque, anche sul posto di lavoro, le rispettive ex fidanzate. Tutto questo perché non accettavano la fine della relazione e, quindi, avevano deciso di rendere alle donne la vita difficile provocando forti patemi e stati  d’ansia.

Le due ragazze hanno denunciato, in questi giorni, lo stalking subito ai carabinieri e alla Procura di Fermo.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.