In alto, e in primo piano, il tuffo dei Vikinghi il 28 dicembre in mare a San Benedetto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Siamo agli sgoccioli del 2019 ma l’anno nuovo inizierà già alla grande con un evento in Riviera molto gradito dalla cittadinanza e anche dai più piccoli.

Parliamo de “I Vikinghi”, associazione nata a San Benedetto proprio un anno fa composta da persone che adorano il mare in tutte le sue forme e fanno bagni non solo d’estate ma anche durante l’anno in autunno, inverno e primavera. Ma “I Vikinghi” hanno anche la missione di promuovere il mare e di incoraggiare qualsiasi iniziativa ludica o sportiva legata all’acqua.

Oggi, 28 dicembre, conferenza stampa di presentazione allo chalet Zodiaco di San Benedetto dello stimato Domenico Vagnoni: il suo stabilimento è diventato la base dell’associazione. Sono stati presentati i due eventi principali, e amati classici, di inizio 2020 ovvero il bagno del primo gennaio e l’arrivo della Befana nel giorno dell’Epifania. Appuntamenti che si terranno sulla spiaggia dello chalet Zodiaco alle 12. L’associazione conta molti elementi in rosa, perfino da Carpi, ed è aperta a tutti coloro che amano il mare.

Apre la conferenza l’associato Bruno Gabrielli: “I Vikinghi vivono il mare a 360 gradi, non solo d’estate. Il nostro Statuto prevede la sua conoscenza in qualsiasi ambito, ludico e sportivo ma anche di formazione e promozione turistica. Il bagno del primo gennaio è un nostro augurio alla città per il 2020. Un classico che piace a tutti e lo facciamo con vero piacere. Il 6 gennaio è rivolto principalmente ai bambini, la Befana che arriva dal mare ha un fascino davvero ineguagliabile. La nostra associazione è aperta a tutti, chi vuol aderire deve soltanto rivolgersi alle nostre pagine Social (Facebook e Instagram) oppure passare direttamente allo chalet Zodiaco del buon Domenico Vagnoni che ci ha concesso il suo stabilimento come base. Gli associati si ritrovano ogni domenica, in qualsiasi stagione, per fare un bagno in mare che è anche salutare e dà benefici di ogni tipo come ad esempio una migliore circolazione sanguigna. Io stesso posso affermare che da quando ho iniziato questi bagni, non ho più un raffreddore o perfino l’influenza. Il mare tempra lo spirito ma anche la salute”.

Stefano Gianmarini aggiunge: “Ringraziamo tutti i nostri sponsor che si sono adoperati per la realizzazione di questi eventi. La nostra associazione, ci tengo a ribadirlo, si fonda sul volontariato e non prendiamo nessun tipo di contributo. Ci muoviamo e organizziamo per la grande passione che abbiamo verso il mare e teniamo alla sua promozione. La Befana, tempo permettendo, rispetto allo scorso anno, verrà col catamarano e non con il pattino. Sarà presente la Fifa Security che darà assistenza e garantirà protezione a tutti i partecipanti. Un grande grazie va anche alla Capitaneria di Porto sambenedettese e al suo Comandante Mauro Colarossi”.

Simonetta Catalini, la ‘Befana’, è entusiasta: “Lo scorso anno ci furono 500 persone, quest’anno ci auguriamo altrettante presenze e anche magari un numero maggiore. Il Conad di San Benedetto di piazza Enzo Tortora offrirà ai presenti un gradevole rinfresco. Ricordiamo che la Befana, ovvero io, porterà a tutti i bambini un giocattolo. Amo il mare e in particolare d’inverno. L’associazione è un bene del nostro territorio e promuovere questa cultura marinara vuol dire davvero tanto qui a San Benedetto”.

Quindi, amanti del mare, gli appuntamenti da ricordare sono il primo e il 6 gennaio 2020 allo chalet Zodiaco di San Benedetto per i primi tuffi del 2020 e l’arrivo della Befana, alle ore 12.

La nostra video-intervista a Bruno Gabrielli

Oggi, intanto, un tuffo di “riscaldamento” in attesa del doppio appuntamento: che coraggio questi Vikinghi!


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.