SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una cena di fine anno ma anche un momento per festeggiare un risultato sportivo di livello “mondiale”: lunedì 16 dicembre la Menowatt Ge Spa di Grottammare ha trascorso un momento conviviale al Viniles di San Benedetto e ha avuto come ospite d’onore Matteo Ferrari, neo-campione del mondo di MotoE, le moto elettriche che partecipano al circuito del Motomondiale. Presenti all’incontro anche alcuni rappresentanti della Sgr Rimini, azienda riminese alla quale è legata Menowatt Ge Spa, tra cui Demis Diotallevi.

Matteo Ferrari saluta

Ferrari, riminese, 22 anni, ha ottenuto l’ambito ricoscimento nel corso del primo campionato mondiale. Il connubio tra Menowatt e Ferrari deriva dalla sponsorizzazione decisa dall’azienda marchigiana, leader nazionale nella green economy e nella smart city, al Team Gresini, scuderia nella quale corre Ferrari. “Abbiamo creduto fin da subito nella MotoE – spiegano l’amministratore delegato Adriano Maroni e il direttore tecnico della Menowatt Roberto Marcucci – Siamo convinti che il settore delle moto elettriche possa dare risalto anche alla nostra attività e alla ricerca, e siamo orgogliosi che nel primo campionato del mondo dedicato a questa categoria ci sia stata l’affermazione di un pilota da noi sponsorizzato”.

“La Moto Elettrica ha caratteristiche diverse rispetto a quelle classiche – spiega Matteo Ferrari – Pesa oltre 250 chilogrammi, quindi circa un quintale di più, mentre il motore non fa rumore: occorre abituarsi anche per valutare la presenza di un avversario alle spalle il quale magari sta provando un sorpasso. Il momento più bello dell’anno è stata la gara di esordio di Misano, mentre quello con più tensione sicuramente a Valencia, quando c’erano grandi aspettative sul Team in vista della conquista del campionato del mondo”.

Demis Diotallevi premia Matteo Ferrari

Alla fine tra Menowatt e Ferrari vi è stata una reciproca promessa: quella di continuare sulla strada intrapresa nel 2019 anche nel 2020. E di rivedersi fra 12 mesi a San Benedetto, magari con un nuovo titolo mondiale.

Per la Menowatt intanto il 2019 che si va chiudendo si profila come l’anno record per il fatturato aziendale (si va verso il superamento dei 15 milioni di euro) con l’obiettivo di superarlo nel 2020.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.