SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dieci anni e non sentirli, anzi. L’associazione “I luoghi della scrittura” ha festeggiato, con una cena al ristorante “Il Bucaniere” di San Benedetto, il suo primo compleanno a due cifre ricordando, tramite i rappresentanti del direttivo e i referenti degli enti che collaborano con l’associazione, i risultati conseguiti in questi anni.

Tante le iniziative, partendo dall’esperienza di Mimmo Minuto, presidente dell’associazione: dalla prima edizione di Piceno d’Autore a quelle successive, alla promozione di scrittori locali, la collaborazione con la Scuola Holden di Torino, la rassegna “Incontri con l’Autore”, l’ospitalità con i cinque finalisti del Premio Strega, e quindi, negli ultimi tempi, l’ampliamento ulteriore dell’offerta culturale.

Oltre a Minuto, hanno esposto i risultati dell’associazione anche il vicepresidente Filippo Massacci, il segretario Silvio Venieri, i consiglieri Cinzia Carboni, Domenica Tranquilli, Franco Zazzetta, oltre a Titti Bugari. Ci sono anche il “Premio Giovane Promessa della Letteratura Nazionale“, “I venerdì dell’Asilo Merlini“, il progetto Bompiani e Scuola Holden, il riconoscimento alla casa editrice e il premio nazionale all’editor, e ulteriori collaborazioni come l’Ama Festival con la cooperativa Ama Aquilone, con il Comune di Grottammare per le Giornate della Partecipazione, con Acquaviva Picena per Cultura Viva (con l’uso di uno scenario d’eccezione come la Fortezza), “Non solo rosa” a Pedaso e Porto San Giorgio, “Reflex” ad Alba Adriatica.

Un po’ di rammarico, da parte di Cinzia Carboni, per la perdita del progetto “Fa’ volà”, che però, secondo l’organizzatrice, “tornerà presto in altre forme”. Sono intervenuti, oltre a Italo Moscati, che ha presentato il suo ultimo libro su Fellini (ne riferiamo a parte con intervista allo stesso Moscati), anche gli amministratori Gianni Balloni, consigliere comunale di San Benedetto, Stefano Novelli, assessore a Grottammare e consigliere provinciale, l’assessore monteprandonese Meri Cossignani, Alice Di Giacomo, consigliere comunale di Alba Adriatica, il sindaco di Acquaviva Pierpaolo Rosetti e l’assessore alla Cultura Barbara Riga: tutti hanno confermato il proseguimento della collaborazione anche all’anno prossimo.

Mimmo Minuto, nell’intervista video che pubblichiamo, ha anche evidenziato quali saranno i nomi principali che verranno ospitati nei prossimi mesi e alcune novità: “Saranno con noi Gian Antonio Stella, Franco Di Mare, Fabio Caressa, Paolo Celli, Monica Guerritore, nel prossimo Piceno d’Autore di Monteprandone si parlerà di psicologia e psicopatologia, ad Acquaviva si accoglieranno grandi eventi alla Fortezza di Acquaviva, e ci potrebbe essere la possibilità di tornare a fare un festival di grande spessore ad Ascoli“.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.