SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La vicenda che ha visto contrapposti il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti e l’ex consigliere comunale di Rifondazione Comunista Daniele Primavera, sfociata in una denuncia per diffamazione con ricorso in secondo grado da parte dell’Amministrazione Comunale, trova un ulteriore momento di approfondimento venerdì 20 dicembre. In tale serata si svolgerà l’incontro “La satira non è sindacabile”, organizzato fra gli altri dall’opposizione consiliare, da rifondazione Comunista e dal vignettista Maicol&Mirco che proprio a partire dalla vicenda ha iniziato a realizzare una lunga serie di vignette reinventando il personaggio Pasqualino Piunti.

Di seguito la presentazione dell’evento comunicata via Facebook. 

Nel 2017 una pagina Facebook satirica dedicata al Sindaco di San Benedetto del Tronto ne criticava comportamenti e scelte amministrative, dal rifiuto di officiare unioni civili a restrittive e bizzarre ordinanze anti-alcol, ricostruendone un’immagine caricaturale.

Nel tentativo di inibirne l’attività, il Comune di San Benedetto del Tronto sporgeva denuncia contro l’autore, che veniva rinviato a giudizio prima per diffamazione e poi per sostituzione di persona: la tesi non era tanto che quella pagina avesse attribuito al Sindaco caratteristiche offensive ma che addirittura potesse essere scambiata per quella del vero Sindaco. L’operazione è fallita: il processo si è infatti concluso con un’assoluzione piena. Avverso a quella decisione il Comune ha tuttavia deciso di sollecitare un ulteriore ricorso in appello, configurando con le sue azioni un comportamento repressivo e intollerante.

Oggi vogliamo parlare di libertà di critica – e quindi di satira. E lo facciamo con chi la fa in modo diverso: per scelta, per passione, per divertimento, per vocazione, per lavoro, per militanza.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.