SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pasqualino Piunti cambia ancora l’organigramma degli Uffici Comunali e alcuni spostamenti in particolare potrebbero essere destinati a far discutere la politica locale. E’ stato pubblicato oggi, infatti, il nuovo organigramma degli uffici a seguito della riorganizzazione decisa con delibera di Giunta ieri, 3 dicembre.

A DE BERARDINIS TOLTE LE PARTECIPATE. Il Servizio Partecipate e Segreteria Generale, che era in capo al settore Affari Generali diretto da Roberto De Berardinis viene “smembrato”: le funzioni di segreteria generale vengono accorpate all’Anticorruzione e trasparenza sotto la responsabilità della segretaria Maria Grazia Scarpone mentre l’Ufficio Società Partecipate va a ampliare il servizio Pianificazione Strategica e controllo di gestione,  parte del Settore Gestione Risorse Economiche e Finanziarie diretto dal dirigente Tonino Rosati.

Potrebbe far discutere, specialmente l’opposizione, il fatto che a Roberto De Berardinis siano state tolte le competenze in materia di società partecipate. Si tratta infatti del dirigente che aveva ricondotto Picenambiente sotto il controllo pubblico e il cui quasi licenziamento aveva fatto urlare  al complotto la minoranza consiliare tra denunce anonime e “Corvi”. Potrebbe essere ulteriore motivo di polemica il fatto che proprio l’Ufficio di De Berardinis stesse lavorando fino a ieri al possibile ricorso al Consiglio di Stato della sentenza del Tar che da poche settimane ha annullato proprio la delibera compilata da De Berardinis sul controllo pubblico della società dei rifiuti.

LE ALTRE MODIFICHE. All’interno del Settore “Lavori Pubblici, Manutenzione e gestione del Patrimonio” viene istituito un nuovo Servizio, denominato “Servizio amministrativo e Contratti”, che assume le funzioni, competenze ed attività dell’Ufficio “Contratti”, attualmente in capo al Servizio “Partecipate e Segreteria Generale”, altro servizio tolto al settore del dirigente De Berardinis. Il Servizio “Sanzioni e Contenzioso” acquisisce le funzioni, competenze ed attività delle riscossioni coattive dell’Ente, attualmente in capo al Servizio “Pianificazione Strategica e controllo di gestione” mentre le funzioni, competenze ed attività attualmente in capo all’unità organizzativa “Stato Civile” vengono scorporate dal Servizio “Sportello Unico del Cittadino” per confluire in un distinto ed autonomo Servizio, ovvero il “Servizio di Stato Civile”.

Il Servizio “Cultura e Turismo” viene assegnato invece al Settore “Politiche Sociali, Welfare del cittadino e Sviluppo strategico” diretto da Catia Talamonti che è a interim anche dirigente dei Lavori Pubblici e fino alla nomina del nuovo dirigente  acquisisce anche l’Ufficio Contratti. Infine il Servizio “Sviluppo Europa – Aree protette” viene altresì assegnato al Settore “Servizi al cittadino, innovazione e valorizzazione del territorio”.

Nelle foto di seguito prima il nuovo organigramma e, sotto, quello vecchio

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.