MONTEPRANDONE – Si dovranno attendere le prime settimane del 2020 per il bando di gara per la gestione degli impianti sportivi pubblici di Monteprandone. Se in passato, infatti, l’Amministrazione Comunale preferiva affidare direttamente l’uso degli spazi alle società sportive cittadine, con l’anno nuovo ci dovrebbero essere delle novità.

Innanzitutto il bando riguarderà tre macro-aree: il campo sportivo di Centobuchi (due campi da gioco), il campo sportivo di Monteprandone (due campi da gioco), la piastra polivalente di Centobuchi (adiacente al campo da calcio).

Le società che decideranno di partecipare ad uno dei tre bandi non potranno poi partecipare per l’ottenimento della gestione degli altri due, in modo da evitare un monopolio di un singolo soggetto.

La cifra per partecipare alla concessione in gestione di 5 anni non sarà eccessiva: si dovrebbe partire da una base d’asta tra mille e millecinquecento euro all’anno. Al miglior offerente.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.