SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Legambiente si schiera contro la decisione del Comune di San Benedetto di mettere a gara l’instalalzione di nuovi distributori nel palazzo di Viale De Gasperi (clicca qui). “Restiamo basiti sulla scelta del comune di San Benedetto di incentivare l’utilizzo di distributori automatici di bevande ed alimenti e lo siamo ancora di più quando leggiamo il nome di Andrea Traini anche Assessore all’Ambiente” scrive il circolo sambenedettese di Legambiente “Lu Cucale”.

“I nostri rappresentanti e quelli di Marche Rifiuti Zero hanno avuto diversi incontri proprio con l’Assessore all’Ambiente al fine di portare avanti, nella nostra città, politiche atte a limitare, fino all’eliminazione, le bottiglie e bicchieri di plastica nelle scuole e nei locali pubblici, ora ci troviamo distributori automatici proprio nella “casa del popolo” laddove dovrebbe partire l’esempio di non produrre rifiuti che non siano compostabili” chiosa l’associazione. E ancora: “L’esultanza del consigliere del Zompo non ci lascia stupiti, ma non ci aspettavamo da Traini un “tradimento” alle politiche ambientali”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.