SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sulla spiaggia di San Benedetto il mare ha restituito una confezione di candeggina risalente agli anni Settanta. E’ uno dei “reperti” che Franco Borgogno ha mostrato, nella sala consiliare del comune di San Benedetto, gremita di persone, per per il terzo appuntamento con il progetto “Eco-Riviera”, portato avanti dal Rotary Club di San Benedetto del Tronto.

Il tutto in occasione della presentazione del libro di Franco Borgogno “Un mare di plastica”. Una presentazione che la presidente del Rotary Club di San Benedetto, Maria Rita Bartolomei, ha definito “Appassionata, competente ed entusiasmante”. Molti i presenti, rotariani e non hanno infatti apprezzato la passione, la concretezza e la pacatezza con le quali sono state affrontate la gravissima condizione dei nostri mari e oceani per l’inquinamento da plastica, microplastiche e nanoplastice, di certo più insidiose e tossiche anche per la salute umana.

Borgogno ha riportato aneddoti significativi occorsi durante le spedizioni scientifiche internazionali alle quali ha partecipato come unico italiano portando in visione reperti di plastica più che cinquantennali. “Siamo stati tutti invitati – spiega la presidente – a tenere comportamenti corretti e cercare di invertire la tendenza”. Borgogno lavora in collaborazione con l’European Research Institute e ha partecipato, come detto, ad un gran numero di missioni sulla base della cosiddetta “citizen science”, vale a dire la scienza alla portata di tutti i cittadini, pur non essendo ricercatori, che possono partecipare a missioni scientifiche e lavori di ricerca.

Borgogno ha anche evidenziato quali siano i costi dei comportamenti scorretti riguardo all’inquinamento spiegando come ciascuno di noi può fare qualcosa iniziando dai piccoli comportamenti quotidiani. Come detto Borgogno ha anche portato, tra i vari reperti, anche una confezione di candeggina raccolta proprio sulla spiaggia di San Benedetto circa dodici mesi fa, risalente (stando all’etichetta e alla qualità del prodotto) agli anni Settanta. Tra i numeri allarmanti snocciolati dall’autore, il fatto che in spiaggia nove rifiuti su dieci siano di plastica e che l’ottanta per cento di questi rifiuti poi finiscono in mare. L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’associazione “I Luoghi della Scrittura”.

Nel corso della presentazione c’è stato anche l’apprezzato intervento della delegata per la sostenibilità dell’Università Politecnica delle Marche, Stefania Gorbi.

“Ringrazio l’associazione – ha spiegato la presidente Bartolomei – così come il sindaco Pasqualino Piunti e il presidente del consiglio comunale Giovanni Chiarini che ci ha concesso l’utilizzo della sala consiliare del comune”. Il progetto Eco-Riviera è portato avanti insieme ad una serie di partner quali la Capitaneria di Porto di San Benedetto, i comuni di San Benedetto, Grottammare e Cupra Marittima, l’Innerwheel, il Rotaract e il Rotary Club San Benedetto del Tronto Nord, la Picenambiente e Legambiente Marche.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.