PESCARA – Davanti al Palazzo di Giustizia di Pescara, sit-in organizzato dal coordinamento Codice Rosso nella ‘Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne’, la manifestazione dedicata alle vittime di femminicidio.

Presenti i familiari di altre donne assassinate in Abruzzo. Le vittime di femminicidio sono state ricordate, con foto e nome, su uno striscione nero con la scritta “certezza della pena”. Nell’elenco Melania Rea, Aliona Oleinic, Jennifer Sterlecchini, Mihaela Roua, Giulia Di Sabatino, Ester Pasqualoni, Monia Di Domenico, Fatime e Senade Selmanaj, Laura Pezzella, Letizia Primiterra e Anna Carlini.

“La magistratura deve dare un segnale forte – ha detto Adele Di Rocco di Codice Rosso – facendo sì che i responsabili paghino senza sconti. A partire dal caso di Anna Carlini, volutamente assassinata, ma le imputazioni sono di omissione di soccorso e non di omicidio”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.