SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutte le classi quinte del esso Bice Piacentini di San Benedetto hanno voluto festeggiare il 21 novembre insieme un compleanno davvero speciale: “I trent’anni della Convenzione per i diritti del’infanzia e dell’adolescenza”, approvata dll’Assemblea Generale dell’Onu, proprio il 20 novembre 1989.

Gli insegnanti e gli alunni hanno organizzato un flashmob intorno alla fontana di piazza Giorgini. Sulle note festose della canzone “L’ombelico del mondo” i ragazzi hanno dato vita a una coreografia ideata da una loro compagna. Inoltre hanno lasciato sull’asfalto degli striscioni con su scritte frasi significative, relative al testo di Jovanotti: QUI CONVERGONO LE ESPERIENZE. CHE SI TRASFORMANO IN ESPRESSIONI. DOVE LA VITA SI FA PREZIOSA. E IL NOSTRO AMORE DIVENTA AZIONE.

Le azioni dei ragazzi hanno avuto un valore allegorico: hanno voluto dare voce e corpo a tutti quei bambini invisibili che pur essendo titolari di diritti non hanno la possibilità di farli valere.

Riportiamo gli ultimi versi di una poesia di Roberto Piumini che i ragazzi hanno studiato:

“Ricorda il tuo diritto,

ma anche il suo rovescio,

perché c’è un diritto che non hai:

DIMENTICARE”. 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.