ACQUAVIVA PICENA – Un borgo del Piceno ha deciso di rinunciare ad un’importante tecnologia di radiotelefonia.

Acquaviva Picena dice no al 5G e non installerà antenne per la nuova tecnologia. Ad annunciare ciò, il sindaco Pierpaolo Rosetti: “Il Comune non ha deliberato in merito al 5G. La proposta di installare antenne per il 5G è stata formulata ai Paesi Bandiere Arancioni, tra cui c’è anche il nostro”.

Il primo cittadino aggiunge: “Non è stato dato seguito agli atti necessari, vista la situazione di incertezza sui pericoli derivanti da tale tecnologia”.

Un tema che sarà oggetto di consiglio regionale, nelle Marche, grazie al consigliere regionale dei Verdi, Sandro Bisonni, che presenterà a tal riguardo una mozione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.