SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prevenire e contrastare la violenza. Questo lo scopo dell’incontro dal titolo “La violenza alla ricerca del carnefice” che sì terrà a San Benedetto.

L’appuntamento è sabato 23 novembre alle ore 9 presso l’Auditorium comunale Tebaldini e si parlerà non solo di violenza sulle donne, ma anche di violenza sugli anziani, sui minori e sugli uomini.

A questo proposito, interviene l’assessore alle Pari Opportunità, Antonella Baiocchi, che coordinerà il dibattito “Chi è il vero killer?” nell’ambito dell’evento del 23 novembre: “È un convegno che vuole dar voce a tutte le vittime di violenza. A San Benedetto abbiamo una visione olistica, per fare prevenzione e contrasto bisogna andare oltre gli stereotipi e capire la matrice di fondo del problema. È un convegno pensato per far partecipare anche gli studenti, perché forte è l’intento educativo”.

L’assessore Baiocchi, inoltre, sottolinea l’importanza del sottotitolo dell’evento, che ne racchiude lo scopo: “Dar voce a tutte le vittime e superare le falle dell’attuale cultura della violenza per potenziare le politiche di prevenzione e contrasto”.

A parlare di violenza sugli anziani sarà Mario Sfrappini, geriatra e direttore Uoc Geriatria Asur Marche, che interviene: “La terza e la quarta età sono in forte aumento. Il fenomeno dell’invecchiamento della popolazione è recente e occorre una riflessione e un profilo formativo delle nuove generazioni perché rispettino tutte le fasce di età. Ci dobbiamo interrogare sul ruolo del cittadino dopo la pensione, occorre gettare un seme di riflessione per proporre progetti inclusivi”.

A moderare il convegno sarà Vincenzo Luciani, direttore Cure Tutelari dell’Asur Area Vasta 5, che sottolinea l’importanza del tema “Perché la violenza aumenterà sempre di più. In questa società l’uomo non è più fine ma mezzo, non è soggetto ma oggetto”.

Diversi saranno gli interventi, di seguito il programma completo:

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.