MONTEPRANDONE – Tre indizi non fanno una prova. Se lo sta ripetendo da domenica scorsa l’Handball Club Monteprandone, capace di lasciarsi alle spalle tre prestazioni assai convincenti (anche se nel borsone sono finiti solo due successi). Ma la buona partenza in campionato non può confermare – almeno non ancora, non adesso – che sarà una stagione di grandi soddisfazioni.

I ragazzi di coach Andrea Vultaggio, vittoriosi all’esordio con Guardiagrele, a un passo dai 2 punti anche contro il Cus Ancona e infine a dama sul parquet del Chieti, sono chiamati a confermarsi contro il fanalino di coda del girone Marche-Abruzzo di serie B, il Camerano Under 19, fermo a quota 0 insieme a Guardiagrele e Città Sant’Angelo U19.

Si gioca sabato 16 novembre e si torna al Colle Gioioso, palazzetto che ospiterà per la terza volta i blu, in questo inizio di torneo decisamente casalingo. Il via come al solito alle 18.30 e come di consueto l’ingresso sarà gratuito. Arbitra Bevilacqua. Coach Vultaggio, che subito dopo il 32-28 di Chieti ha elogiato il gruppo invitandolo alla calma (“Guai a sentirsi forti, ora”), in vista della sfida al Camerano U19 deve valutare lo stato di forma di Pantaleo, tenuto fuori dalla febbre nell’ultimo turno.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.