CORROPOLI – Agli arresti domiciliari si oppone al controllo di routine dei carabinieri impedendo loro di entrare in casa: denunciato. Dovrà ora rispondere di resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale il 41enne, G.G, di Corropoli, che nella giornata di ieri, 12 novembre, si era rifiutato di fare entrare in casa i carabinieri.

L’uomo, che si trova in regime di detenzione domiciliare, quando ha aperto la porta di casa e si è trovato davanti i militari della stazione di Corropoli, ha provato in tutto modo a mandarli via, rivolgendo loro insulti e minacce. Dopo alcune peripezie, però, i militari sono riusciti ad entrare nell’abitazione capendo da lì a poco il motivo per cui il 41enne aveva provato con tutte le proprie forze ad evitare questa visita poco gradita: sul tavolo della cucina, infatti, c’era circa un grammo e mezzo di cocaina e in casa era presente anche una sua amica.

I militari hanno quindi controllato le generalità di A.T scoprendo subito che su di lei gravava da qualche tempo un foglio di via obbligatorio dalla città di Corropoli. Inevitabile a quel punto per la donna la denuncia per inosservanza del provvedimento, mentre G.G, oltre ad essere stato denunciato, è stato segnalato alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.