GROTTAMMARE – Dopo i consiglieri di opposizione di San Benedetto (clicca qui) anche l’esponente di minoranza grottammarese Alessandra Manigrasso (M5S) si esprime in merito ad un riconoscimento pubblico della cittadinanza onoraria grottammarese alla senatrice a vita Liliana Segre, attraverso una mozione urgente presentata al prossimo consiglio comunale.
“Il gruppo consiliare del M5S di Grottammare ha presentato una mozione urgente, tesa a manifestare riconoscenza e ammirazione alla Senatrice Lilliana Segre con conferimento della “Cittadinanza Onoraria” – si legge in una nota – Abbiamo ritenuto opportuno, indispensabile ed urgente portare all’attenzione del Consiglio Comunale tutto, un momento di riflessione su un rigurgito di fascismo antisemitismo, razzismo ed odio”.

“Questi fatti che quotidianamente vediamo manifestarsi in molti momenti della vita sociale del nostro Paese hanno visto anche la nostra provincia vivere un momento che va “attenzionato” e condannato. Con la cena commemorativa di Acquasanta Terme il 28 ottobre scorso in ricordo della marcia fascista su Roma ci corre pertanto l’obbligo di riaffermare con forza i valori che hanno dato vita alla nostra costituzione e che hanno garantito anni di pace e democrazia” continuano i Cinque Stelle.

“Mozioni di solidarietà, stima, rispetto e ammirazione sono state presentate in molti Consigli Comunali e Regionali. Anche i consiglieri regionali delle Marche del M5S presenteranno una mozione dal medesimo contenuto  frutto di una elaborazione e riflessione collettiva di chi ritiene doveroso non dimenticare la storia e dalla stessa trarre insegnamenti” termina la nota.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.