GROTTAMMARE – Settima tappa per la 25a stagione dell’Associazione Blow-Up di Grottammare intitolata “Cinelocomozioni” e dedicata al viaggio, la più grande avventura dell’umanità.

Giovedì 14 novembre, presso l’Ospitale, Casa delle Associazioni, a Grottammare Alta, alle ore 21.15, ci sarà la conferenza di Roberto Cresti intitolata “Dai Romantici ai Futuristi – Viaggio nella macchina della pittura”. Cresti è critico e storico dell’arte, docente di Storia dell’arte contemporanea e di Storia delle arti del Novecento presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Macerata. Il percorso della serata si svilupperà a partire dai concetti di macchina e modernità, che nell’arte sono sinonimi fin dai tempi del Rinascimento, ma, negli ultimi due secoli, hanno trovato una loro corrispondenza con i caratteri di una identità estetica dalla quale sono emersi significati e valori espressivi che si estendono, nei due sensi del tempo, all’infinito.

Fra Romanticismo e prime Avanguardie del XX secolo, e in modi particolari nel Futurismo italiano e russo, corre il filo di questa identità, che ha prodotto un viaggio immaginativo vertiginoso, a cui anche guerre mondiali e rivoluzioni politiche hanno contribuito in modo determinante.

Roberto Cresti, curatore di numerose mostre in tutt’Italia, ha pubblicato saggi su artisti, critici e movimenti artistici del XIX e del XX secolo, tra i quali Arnold Bocklin, Telemaco Signorini, Diego Martelli, Giovanni Zuccarini, Gualtiero Baynes, Ardengo Soffici, Wassily Kandinsky e il “Cavaliere Azzurro”, Ivo Pannaggi, Anselmo Bucci, Diego De Minicis, Arnoldo Ciarrocchi, Mario Giacomelli, Alberto Burri, Joseph Beuys, la transavanguardia.

L’ingresso è gratuito con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2019-2020, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro e che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso. La tessera F.I.C. consentirà di partecipare liberamente a quasi tutte le iniziative del ricco calendario della rassegna.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.