SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Appuntamento culturale.

Il “Premio Libero Bizzarri – Expo del Documentario” giunge alla 26^ edizione: dal 10 al 20 novembre sono programmate più di 70 proiezioni oltre a incontri con gli autori, concorsi, retrospettive, seminari, presentazioni di libri, performance musicali, workshop di educazione alla lettura del documentario, alla produzione, alla multimedialità.

Una delle missioni della Fondazione Libero Bizzarri è sempre stata quella di avvicinare i giovani al mondo del documentario. Per tutta la durata dell’EXPO (escluse le domeniche) dalle ore 10 alle 11.30 sono programmati in Palazzina Azzurra incontri con gli studenti di terza media delle scuole della città, con proiezione di documentari e interventi di personalità del mondo della cultura e dello sport.

Anche gli studenti di tutte le scuole superiori cittadine sono coinvolti nel progetto “Mediaeducazione – Visioni future”. Parteciperanno dall’11 al 13 novembre al Cinema Teatro Concordia ai seguenti incontri:

Lunedì 11 novembre (ore 9) – Proiezione del documentario “Via Veneto Set”. Un affresco della Roma e del cinema tra gli anni ‘50 e ’60. Incontro con l’autore Italo Moscati;

Martedì 12 novembre (ore 9) – Proiezione di “Selfie” di Agostino Ferrente. Amicizia, amore, futuro, delinquenza e discriminazione attraverso gli occhi e i video-selfie di due ragazzi, Alessandro e Pietro, nati e cresciuti nel Rione Traiano, un quartiere difficile di Napoli.

(Ore 11) Proiezione di “Normal” di Adele Tulli. Un viaggio tra le dinamiche di genere nell’Italia di oggi, raccontate attraverso scene di vita quotidiana dall’infanzia all’età adulta. Un caleidoscopio di situazioni di volta in volta curiose, tenere, grottesche, misteriose, legate dal racconto della cosiddetta normalità, mostrata da angoli e visuali spiazzanti. Sarà presente Adele Tulli.

Mercoledì 13 novembre (ore 9) – “50xRio” di Francesco Mansutti. Alex Zanardi e la storia di un capolavoro: 3 ori e 1 argento alle Paralimpiadi di Rio 2016, alla soglia dei 50 anni. Un documentario denso, carico di sapori e parole, tirato come una sfida all’apparenza impossibile.

Sabato 16 novembre, presso la Sala Smeraldo dell’Hotel Calabresi, si terrà il seminario “Lavoro del mare”. La sessione mattutina (ore 10-12) – rivolta agli alunni delle Scuole Superiori – prevede la partecipazione di Lorenzo Cameli, studente del Liceo Scientifico delle Scienze Applicate “Luigi Mercantini” di Ripatransone che lo scorso agosto ha ottenuto il record mondiale di navigazione (140 miglia marine) con Laser in solitario. Il programma:

Saluti delle autorità

Maria Pia Silla – Presidente Fondazione Libero Bizzarri

Maria Paola Alviti – Presidente dell’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche (INSMLI)

Giuseppe Marucci – Vicepresidente INSMLI

Maurizio Blasi – Caporedattore Rai 3 Marche: proiezione del suo documentario “Forse il mare”

Gino Troli – Storico

Mauro Colarossi – Comandante Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto.

Nella sessione pomeridiana(ore 16-19) – rivolta a Docenti, Operatori del settore e al pubblico in generale – si aggiungeranno il saluto del Sindaco Pasqualino Piunti e gli interventi dello storico Costantino Di Sante e di Lucia Marinangeli con la relazione: “Ugo Marinangeli, la storia della pesca e della marineria sambenedettese”.

Nel corso del seminario sono previste proiezioni di abstract delle interviste ai pescatori curate dalla Fondazione Bizzarri e del documentario “Il porto di San Benedetto” di Luigi Maria Perotti.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.