SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima di un match di calcio, ovviamente, i giocatori delle due squadre si presentano in campo per preparare al meglio l’imminente partita.

Il riscaldamento può aiutare nell’affrontare già carichi e “caldi” una gara importante. E può capitare che i palloni utilizzati per i tiri in porta possano andare in settori dello stadio. Succede in ogni stadio e in ogni categoria.

Ma a San Benedetto è spuntato un problema. Dall’inizio della stagione una quarantina di palloni sono ‘spariti’ durante i riscaldamenti. Probabilmente presi dai tifosi dei vari settori per conservare comunque un ricordo o un ‘souvenir’. Ma come detto in precedenza, questo può diventare un problema. E la Samb, a tal proposito, lancia un appello.

“A seguito dei continui e ripetuti furti di palloni, finiti in curva e in altri settori durante i vari riscaldamenti pre gara, la società invita i tifosi, in vista delle prossime gare casalinghe dei rossoblu, a rimandarli in campo quanto prima – fanno sapere dal Club – Si ricorda che, in base alle nuove disposizioni, tale comportamento potrebbe portare alla sospensione del diritto di accesso allo stadio, oltre alla configurazione del reato di furto previsto dalla legge”.

“Non è la perdita dei palloni che ci preoccupa ma invitiamo i tifosi a stare attenti a non incappare in problemi di seria entità” aggiungono dal club.

Recentemente è accaduto anche a Torino, allo Juventus Stadium. Qui l’articolo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.