SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Otto persone indagate, 1.401 identificati, 255 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie e di scorta a bordo di treni viaggiatori, 98 convogli scortati, 19 pattuglie lungo le linee ferroviarie. Questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo nel ponte di Ognissanti.

In particolare la Squadra di Polizia Giudiziaria della Polfer, al termine di una scrupolosa attività d’indagine ha identificato e denunciato all’Autorità Giudiziaria 6 giovani, fra cui un minore, per aver aggredito un capo treno a bordo di un treno regionale diretto nei luoghi della “Movida” della riviera adriatica .

Gli operatori della Polizia Ferroviaria di Ancona sono intervenuti in località Cesano di Senigallia, a seguito dell’investimento mortale di un uomo da parte del IC 613 proveniente da Milano e diretto a Pescara. Gli Agenti, opportunamente formati, hanno effettuato i rilievi del caso e collaborato con personale di R.F.I. per contenere il disagio dei viaggiatori a bordo dei treni, bloccati a causa dell’interruzione della circolazione.

La Sottosezione Polfer di Pescara, infine, ha denunciato per interruzione di pubblico servizio un uomo che, camminando all’interno della sede ferroviaria, ha causato la sospensione della circolazione ferroviaria.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.