GROTTAMMARE – Tanti messaggi e pensieri di pace hanno riecheggiato, questa mattina, nel giardino di Palazzo Ravenna per la ricorrenza del IV Novembre. Autori i bambini e le bambine di varie classi della Primaria e i ragazzi della Secondaria dell’IC Leopardi, invitati a partecipare alla Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate.

L’iniziativa è organizzata dalla Presidenza del Consiglio comunale in memoria dei caduti di tutte le guerre e prevede la partecipazione delle autorità locali, civili e militari, e delle associazioni a un momento di riflessione sui valori della pace, della solidarietà e della fratellanza, animato dai più giovani che su questi temi lavorano nelle settimane precedenti con i propri insegnanti, nell’ambito dell’ attività didattica. Il programma conta da sempre sul contributo della Corale Sisto V che, anche stavolta, ha presentato un repertorio ad hoc.

Le celebrazioni hanno avuto inizio alle ore 9, nella Pineta Ricciotti, dove alla base del Monumento all’Unità d’Italia di Vito Pardo è stata posizionata una corona di alloro. Sono proseguite nella chiesa San Pio V, per la preghiera in onore dei caduti, prima di raggiungere il Giardino comunale dove gli interventi dei presenti sono stati intervallati dai brani eseguiti dalla Corale Sisto V.

Tra qualche settimana, l’intervento a Grottammare di Flavio Lotti riaccenderà i riflettori sulle politiche locali di sensibilizzazione alla pace. Il direttore del Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani (associazione che riunisce 704 Comuni, Province e Regioni italiane), nonché storico organizzatore della Marcia Perugia-Assisi è l’ospite dell’ incontro “30 anni dopo la caduta del muro”, in programma sabato 7 dicembre nella Sala consiliare. L’incontro è uno degli appuntamenti delle “Giornate della partecipazione 2019”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.