PORTO SANT’ELPIDIO – Dramma sfiorato nel tardo pomeriggio del primo novembre nel Fermano.

A Porto Sant’Elpidio i carabinieri avevano accertato da diverso tempo che un 50enne, autore in passato di rapine, non rispettava i domiciliari disposti dal Tribunale di Macerata.

L’uomo passava il tempo in giro, anche in macchina, non rispettando il provvedimento.

I militari, alla fine, si sono messi alla ricerca del 50enne per arrestarlo per evasione e portarlo in carcere.

Quando l’uomo ha capito di essere ormai accerchiato, è salito sul tetto di uno stabile per buttarsi giù e ha minacciato l’insano gesto. I carabinieri l’hanno calmato e sono riusciti a fargli cambiare idea.

Alla fine il 50enne è stato portato in carcere a Fermo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.