GROTTAMMARE – Se la giovanissima Greta Thumberg è stata un esempio per tutti gli studenti che hanno aderito alla grande manifestazione per il clima, la sostenibilità diventa una priorità soprattutto tra i banchi scolastici.

Per questo motivo Gate-away.com, con il patrocinio del Comune di Grottammare e l’approvazione del Consiglio d’Istituto, ha deciso di consegnare 605 borracce agli alunni delle scuole elementari di Grottammare. La consegna è avvenuta nella mattinata del 30 ottobre.

“Fondamentale oggi è l’integrazione tra le realtà del territorio e il territorio stesso – ha commentato il Sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini – Il progetto di Gate-away.com senza alcun scopo di lucro, si pone al centro del grande dibattito mondiale al quale sarà affidata la sorte del pianeta nei prossimi 20 anni, provando a cambiare le abitudini dei nostri giovani. Si deve provare a raggiungere un equilibrio tra progresso e sostenibilità con un corretto utilizzo di risorse e e con minori consumi di materiali inquietanti. Gate-away.com, che è un portale immobiliare destinato ad acquirenti esteri, promuove con questo progetto la metafora della casa: la nostra casa è il mondo da preservare”.

“Gesti del genere non dovrebbero essere considerati un eccezione – ha sottolinea il Consigliere alla Scuola Cristina Baldoni – L’Azienda è giovane sorridente e empatica”.

PROGETTO PLASTIC-FREE E PROMOZIONE DELL’ACQUA PUBBLICA

Un segnale concreto per la lotta alla plastica è la riduzione delle bottigliette usa e getta a favore delle borracce di alluminio, igieniche, riusabili. Inoltre l’abitudine di utilizzare borracce riporterebbe i cittadini a bere l’acqua pubblica: quella delle fontanelle e soprattutto l’acqua corrente delle nostre case.

IL PROGETTO PLASTIC-FREE VEDE IMPEGNATI DIVERSI COMUNI A LIVELLO NAZIONALE

Capofila è Milano, dove con l’aiuto e il finanziamento di metropolitana milanese e di A2A, che ha sponsorizzato l’iniziativa, il Comune ha in distribuzione centomila borracce in alluminio. Poi Brescia, Modena, la provincia di Firenze (12 mila borracce agli alunni dei 45 comuni); piccoli comuni da Nord a Sud come Pegognaga (Mantova), Castiglione Messer Raimondo (Teramo), Cuveglio (Varese), San Giovanni Valdarno (Arezzo).

In alcuni casi sono stati installati nelle scuole anche degli erogatori di acqua.

PER GATE-AWAY.COM È FONDAMENTALE ANCHE LA GESTIONE DEI RIFIUTI

La consegna di borracce nelle scuole è un segmento di un progetto più ampio che vede Gate-away.com impegnata per la sostenibilità ambientale. L’azienda da diversi mesi sta lavorando anche per una corretta gestione di rifiuti.

Ecco alcune delle buone pratiche ormai in uso nell’Ufficio di Gate-away.com:

-Utilizzare l’acqua del rubinetto (dopo aver fatto l’analisi delle tubature interne dello stabile in cui si trovano gli uffici);

– Utilizzo di tazze e tazzine lavabili

– Creazione di un’area in cui i rifiuti possono essere differenziati (plastica, vetro, carta, umido e indifferenziata)

– Invito di un responsabile di PicenAmbiente che rispondesse a tutti i dubbi dei dipendenti su come differenziare in maniera corretta i rifiuti

– Riduzione delle fotocopie e riutilizzo della carta per gli appunti.

– Refill di sapone al posto di nuovi dispenser ogni volta.

Inoltre tutti i collaboratori di Gate-away hanno partecipato al Friday for Future recandosi al lavoro con bici, a piedi e mezzi pubblici. Una scelta che diventerebbe quotidiana se non fosse per il fatto che i tempi di percorrenza, soprattutto a livello temporale fossero proibitivi.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.