SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutto pronto per il primo appuntamento col grande schermo. La stagione di cinema al Concordia si apre giovedì 31 ottobre con una prima visione assoluta: in proiezione “L’uomo del labirinto”, un thriller drammatico di Donato Carrisi (Anno 2019, durata 130 minuti) con Toni Servillo e Dustin Hoffman.

Questi gli orari di proiezione: giovedì 31 ottobre: 19.15 e 21.30; venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 novembre: ore 17, 19.15 e 21.30

Il biglietti costano 6,50 euro (ridotto a 5 euro per under 12 e over 65, possessori di tessera “Vola al cinema”).

Anche quest’anno gli spettatori della stagione di cinema potranno lasciare l’auto nel parcheggio interrato di piazza Nardone pagando 1,50 euro (il costo orario della sosta) indipendentemente dalla durata del film.

“Iniziamo con una pellicola appena uscita, un cast di grandi attori per una pellicola che vede per la prima volta Carrisi, finora scrittore e sceneggiatore di successo, dietro la macchina da presa – dice l’assessore alla Cultura Annalisa Ruggieri – la linea scelta insieme ai gestori della stagione di proiezioni sarà proprio questa: film di grande qualità, prevalentemente di prima visione, con qualche  evento speciale legato a temi specifici. Siamo convinti che il pubblico saprà apprezzare”.

Il film narra la storia di Samnatha Andretti (Valentina Bellè), una ragazza rapita mentre si recava a scuola durante una mattina di inverno. L’investigatore privato Bruno Genko (Toni Servillo) viene incaricato dalla famiglia di ritrovare la figlia, ma ogni tentativo è sembrato invano. Quindici anni dopo la ragazza si risveglia in un letto d’ospedale, è cosciente, ma non ricorda dove ha trascorso l’ultimo periodo, né dove è stata o cosa le è accaduto. Insieme a lei c’è un profiler, il dottor Green (Dustin Hoffman), con il compito di sostenerla e aiutarla a recuperare la memoria così da riuscire a individuare e catturare chi l’ha tenuta prigioniera negli ultimi anni. La caccia al mostro, però, non avverrà nel mondo reale, come una comune indagine, ma nella mente della ragazza. Al tempo stesso Genko, venuto a sapere che Samantha è riapparsa, si sente in debito con lei e tenta di ricostruire gli eventi per risalire al suo sequestratore. Nonostante i suoi intenti, quella dell’investigatore è una corsa contro il tempo, dal momento che un medico gli ha comunicato che gli restano solo due mesi di vita. E, per uno strano scherzo del destino, i mesi sono scaduti proprio il giorno in cui Sam è riapparsa dalle tenebre dell’oblio.

Chi tra Genko e il dottor Green riuscirà a trovare per primo la verità? Ma siamo sicuri che, alla fine di tutto, ci sia un’unica verità? Questa indagine, infatti, non è poi così semplice, qualcuno sta mentendo per nascondere un segreto. Un indagine che somiglia al labirinto mentale di Sam, fatto di corridoi e porte, ognuna delle quali nasconde un enigma o un inganno.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.