SAN BENEDETTO DEL TRONTO  –  “Non si può fare una valutazione con un’espulsione che arriva dopo 3 minuti. Sarebbe stato difficile anche in 11 non voglio togliere meriti al Vicenza. Sono venuto in sala stampa per una questione di rispetto per la stampa che ci segue tutti i giorni” così commenta il 3-0 casalingo incassato dal Vicenza Paolo Montero. 

Cosa ho pensato dopo l’espulsione? Che volevo stare in Uruguay (ride il mister ndr). Errori di Raccichini? E’ un giovane, non è giusto dirgli qualcosa, sta crescendo e questi colpi gli serviranno a farsi uomo. Io non cerco giustificazioni” commenta Montero “siamo in un momento in cu abbiamo perso tre partite anche se le due precedenti non meritavamo di perderle. I ragazzi hanno sudato la maglia e hanno meritato gli applausi del pubblico anche dopo una sconfitta. Adesso lavoriamo e speriamo di recuperare qualcuno in settimana, speriamo in Orlando e Frediani e poi il ritorno di Trillò. va valutato Gemignani e poi abbiamo Rapisarda che era in diffida e verrà squalificato.”

“Questo è il momento che viviamo, la vita è fatta così” commenta Montero “non eravamo Brad Pitt prima, non siamo bruttissimi ora”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.