Antonio Di Salvatore

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domani alle ore 15, la Samb affronterà davanti al pubblico casalingo il  Vicenza, chiudendo così il trittico di squadre venete che, almeno per Virtus Verona e Padova, non ha fruttato punti. Attualmente i biancorossi occupano il secondo posto in classifica a -1 dal Padova e sono reduci da due vittorie consecutive senza subire gol, contro la Reggiana e nel derby vicentino con l’ Arzignano Valchiampo.

I 24 punti ottenuti in campionato sono frutto di 7 vittorie, 3 pareggi e una sola sconfitta col Piacenza alla nona giornata. Le reti messe a segno in totale sono 16, con dieci marcatori diversi, quattro delle quali firmate dall’attaccante napoletano classe ‘86 Alessandro Marotta. Solo 6 sono i gol incassati nelle prime 11 giornate. Il tecnico, Domenico Di Carlo, che schiera solitamente i suoi uomini col 4-3-1-2, presterà particolare attenzione alle scelte di formazione, in vista dello scontro diretto di domenica prossima proprio contro la capolista Padova. Pertanto potrebbero restare in panchina, a scopo precauzionale, tre giocatori importanti nel reparto arretrato come il centrale Cappelletti e i terzini Bruscagin e Liviero.

Per lo stesso motivo non è escluso che l’allenatore faccia a meno del diffidato Stefano Giacomelli, fantasista classe ‘90. Quasi certa invece la maglia da titolare del bomber Marotta con al fianco Rachid Arma. L’allenatore dei rossoblu Paolo Montero dal canto suo, dovrà fare i conti con diverse defezioni: Di Massimo e Trillò sono squalificati, Gemignani non è ancora al meglio dopo il duro colpo alla testa subito a Padova, gli esterni Frediani e Orlando sono indisponibili, così come il giovane centrocampista Ludovico Rocchi, alle prese con la lussazione al gomito rimediata nel match contro la Virtus Verona, che non gli permetterà di rientrare in gruppo prima di martedì. L’ultima sfida contro la più antica squadra del Veneto si concluse con una sonora sconfitta ai danni della Samb per 4 a 1. Era il 10 marzo della passata stagione e sulla panchina rossoblu c’era il mister Giorgio Roselli.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.