SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Buona la prima per i ragazzi di Rocco Netti, vincenti per 3-0 contro la Xentex Ascoli alla Curzi mercoledì sera con i parziali di 25-20, 25-17 e 25-18. Trattasi dell’esordio nel girone C di Serie D Marche.

Prima di campionato e subito derby casalingo contro Ascoli posticipato a mercoledì 23 su richiesta ospite.

Diverse le aspettative sull’incontro tra le due squadre dato che Ascoli non aveva nulla da perdere ed invece i rossoblu avevano forse la tensione di dover fare bene anche alla luce dei primi risultati del primo sabato di campionato. Ne viene fuori una partita non spettacolare in cui la Happy Car riesce a chiudere senza troppa fatica e con il massimo scarto.

Solita girandola di cambi per i ragazzi di Netti, volta a rafforzare il concetto dei 13 titolari, che contribuiscono al risultato finale a testimonianza dell’indiciscusso valore della rosa.

Ora insidiosa trasferta nel palas di Grottazzolina dove saranno indispensabili progressi nella fluidità di gioco e vietati i cali di tensione.

Infine si segnala un bellissimo gesto da parte dei rossoblu. La consegna della maglia ideata dal gruppo per sostenere Ignazi, che si appresta ad un delicato intervento dopo un infortunio patito durate il precampionato.

Prima Divisione Femminile: contro Porto San Giorgio l’esordio in campionato e al trofeo Antonelli si vola in finale. Pur se la coppa la si utilizza solo per aumentare i meccanismi, far giocare più ragazze possibile e mettere i giusti allenamenti nelle gambe, la Happy Car è pronta per l’inizio del campionato di Prima Divisione Femminile, al via domani con il match delle 18 contro Porto San Giorgio alla Curzi. Un esordio che avverrà a due giorni di distanza dalla vittoriosa gara contro Comunanza, che è valsa la finale del trofeo Antonelli grazie al 3-2 finale.

Partita dopo partita le ragazze di Maurizio Medico hanno iniziato a prenderci gusto e come si dice l’appetito vien mangiando.

L’avversario di giovedì sera, la Selettra Comunanza è stata una squadra insidiosa, reduce da due vittorie in altrettante partite (come la Happy Car) e con parziali notevoli. Le rivierine sono partite un po’ timorose, ma fin da subito sono state concentrate e brave nei fondamentali, rispetto alle avversarie molto più fallose.

Il primo set è stato vinto molto bene con il punteggio di 25-16, nel secondo Medico ha cambiato alcune ragazze, le quali hanno cominciato ad ingranare sopratutto nella fase difensiva, punto di forza nell’arco dell’intera partita. Le avversarie hanno cominciato a difendere molto e hanno portato le padroni di casa a faticare per fare il punto, ma la freschezza atletica delle rossoblu ha reso possibile, sul finire di set, lo sprint necessario per chiudere sul punteggio di 25-21.

Terzo set molto più combattuto del previsto. Le avversarie non ci stanno e le rossoblu hanno cominciato a sbagliare un po’ troppo, sopratutto nel sevizio che spezzetta il gioco. Nel finire di set c’è stata per la Happy Car l’occasione per chiudere definitivamente la partita e ottenere l’intera posta in palio. Purtroppo sono state sprecate diverse occasioni e dopo un ulteriore errore, questa volta in attacco, le avversarie si sono meritatamente aggiudicate il terzo parziale con il punteggio di 24-26.

Nella quarta frazione, i nervi cominciano ad albergare nelle menti delle rivierine. Troppi errori banali hanno portato la Happy Car a dover sempre rincorrere. Purtroppo le avversarie sono riuscite a prevalere e ciò sembra mettere nello sconforto le rivierine, sconfitte per 22-25.

E invece nel quinto set le rossoblu sono apparse determinate e convinte, grazie anche ai cambi di coach Medico. Infatti la squadra è per il 99% composta da ragazze del 2004 e 2005, tutte talentose e tutte con un grande carattere. Carattere che nel quinto set, lo si è visto in tutto e per tutto, è tornato di punto in bianco e con le enormi capacità che hanno, sono andate a vincere meritatemente lo scontro diretto e si sono aggiudicate la fase finale del memorial.

Coach Medico non ha nascosto il suo orgoglio di poter allenare questo gruppo di talento e che regala emozioni incredibili ad ogni partita. Emozioni che si spera vengano confermate oggi alle 18.00 contro la Tecnolift Porto San Giorgio, atto primo del girone unico del campionato provinciale di Prima Divisione femminile.

Serie C femminile, a Marina di Montemarciano l’atto secondo: infine a Marina di Montemarciano la Happy Car di Ciabattoni giocherà contro la Esino Volley che ha vinto all’esordio in campionato. Fischio d’inizio del match valevole per il girone B alle ore 21. Una gara in cui le rossoblu daranno il tutto per tutto e acquisiranno ulteriore esperienza.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.