GROTTAMMARE – Utilizzare l’acqua con parsimonia, limitatamente agli usi igienici e potabili: questo il senso dell’ordinanza firmata dal sindaco Enrico Piergallini nei giorni scorsi, a seguito della dichiarazione del livello di allarme (codice rosso-2° stadio) lanciato dalla CIIP spa, la società affidataria della gestione del sevizio idrico per il comprensorio piceno.

Nel documento è disposto inoltre che “utilizzi non consentiti, quali innaffiare orti e giardini, cortili, lavare automezzi, pulire strade, marciapiedi, ecc. con l’acqua potabile, sono proibiti e che ai trasgressori verranno applicate le sanzioni normativamente previste”.

La vigilanza sull’osservanza di quanto disposto è affidata al Comando della Polizia locale.

Per visualizzare l’ordinanza, clicca qui.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.