LORETO – E’ finito nei guai un 31enne tunisino residente a Porto Sant’Elpidio nella serata del 23 ottobre.

A Loreto i carabinieri locali hanno arrestato lo straniero per resistenza a pubblico ufficiale e per inottemperanza all’ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso dall’Autorità Giudiziaria.

I militari hanno fermato il 31enne per un controllo. Il tunisino ha spintonato un carabinieri e ha tentato la fuga a piedi. E’ stato bloccato poco dopo e portato in caserma.

Nei suoi confronti è saltato fuori un provvedimento di espulsione con ordine di lasciare il territorio dello Stato, emanato dall’Ufficio di Sorveglianza di Ancona in data 10 novembre 2015, a cui non mai aveva ottemperato: reato per cui la Legge prevede l’arresto obbligatorio.

L’arrestato, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di turno presso il Tribunale di Ancona, è stato sottoposto in custodia cautelare agli arresti domiciliari, fino all’udienza di convalida e rito direttissimo fissato per la mattina odierna, 24 ottobre.    


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.