SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le interviste del dopo partita.

FEDELI: Direi che uscito Rocchi si è spenta la luce in mezzo al campo, con lui avevamo dominato e chi lo ha sostituito non è all’altezza. Poi la sciocchezza di Di Pasquale, già ammonito ed espulso, allora non hai capito niente. Possiamo dire di aver dominato, di aver sbagliato i gol, ma quello che conta è che abbiamo perso la partita. Non rimprovero niente ai miei, in 10 hanno dato tutto, un po’ la sfortuna un po’ gli episodi. L’arbitro: non ho visto perché ha espulso Di Massimo, soltanto adesso a Padova andiamo senza di lui e senza Di Pasquale e senza Rocchi.

Il pubblico ha applaudito all’ultimo, anche io sono andato sotto alla curva e mi hanno applaudito, il pubblico è fantastico, anche il pareggio andava stretto. Io alla fine ho detto all’arbitro che è molto bravo, certo ero ir0nico.

Abbiamo interrotto un cammino importante, se vincevamo oggi le cose cambiavano, loro sono stati molto fortunati speriamo che il sedere gli continui così, ma la fortuna poi toglie quello che dà.

FRESCO L’anno scorso a San Benedetto, al ritorno, abbiamo fatto una grande partita. Oggi effettivamente ci è andata bene, con tutti quei batti e ribatti ci stava di prendere un gol. Siamo un po’ rammaricati per il gol preso, eravamo in dieci in quel momento. Noi vogliamo salvarci, l’anno scorso siamo spesso stati nei play out e in retrocessione diversa. Quest’anno siamo da 5 partite fuori dai play out. Grande squadra la Samb, grande giocatore Cernigoi. Volpicelli è terribile. E’ la quinta volta che chi marca Odobo viene espulso. Montero è un ottimo allenatore, sicuramente ha avuto i suoi motivi nel togliere Volpicelli.

Era una gara da pareggio, noi qualcosa di buono nel secondo tempo. Certo, se penso come abbiam perso col Vicenza, ci sta benissimo che recuperiamo.

Abbiamo giocato con due punte e un trequartista anche lui attaccante. Faticavamo a reggere perché ripartivano, poi abbiamo messo Sammarco per coprirci. Qui c’è un pubblico favoloso, il più bello che abbia mai visto, ma incute anche timore con una curva così. A tanti ragazzi non sembra vero che giocano in un campo così.

MONTERO: Rocchi gli stanno facendo una radiografia, probabile frattura al gomito. Questo è il calcio, come accaduto con Piacenza e Cesena, oggi la moneta si è rovesciata, la squadra ha fatto una grande partita anche con dieci uomini, l’attitudine non ci è mancata. Dobbiamo continuare su questa linea. E’ mancato il gol. Forse potevo fare qualche cambio prima, ma poi dopo l’espulsione di Di Pasquale siamo stati condizionati.

Bove si sta allenando bene e secondo me meritava di entrare. Da fuori si vede tutto più semplice, il problema è stare dentro. Oltre gli squalificati, speriamo di recuperare Frediani. Applausi dopo la sconfitta? I giocatori hanno trasmesso questo al pubblico. Hanno lasciato tutto, poi si può giocare bene o male. A Rapisarda e Miceli i tifosi hanno chiesto questo.

Adesso si vedono gli zaini dei marines, che pesano 80 chili. Adesso arriva il bello. Se continuano a giocare così non sono preoccupato, il problema è se non avevano attitudine.

ONESCU Abbiamo incontrato una grande squadra, abbiamo preparato la partita cercando di scavalcarli a centrocampo. In 11 contro 10 non abbiamo più fatto girare la palla. Per la categoria qui c’è un gran pubblico, è piacevole giocare in stadi così.

ODOGWU Sto vivendo un sogno, da debuttante nella categoria. Il gol mi è andata bene, ho visto un buco nel primo palo e mi è andata bene. La vittoria non è meritata, la Samb mi ha impressionato. Partita nervosa, soprattutto da parte loro, forse davanti a questo grande pubblico hanno dato il massimo.

Abbiamo vinto 5 volte nelle ultime 6 partite, sta andando bene grazie al mister che è un furbacchione.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.