SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del consiglio direttivo del quartiere Marina Centro, che recentemente ha cambiato alcuni membri del direttivo e che propone alcune istante all’amministrazione comunale.

“Molteplici sono le priorità e le urgenze riguardanti il Quartiere Marina Centro. Questo è quanto emerso durante l’ultimo Consiglio Direttivo del Comitato svoltosi lo scorso Mercoledì.

Consiglio Direttivo che è servito innanzitutto a ratificare le dimissioni della Vice Presidente Sabatina Miriam Liberatore, a cui vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto durante la sua permanenza nel Direttivo, e la relativa elezione a Vice Presidente di Mery Micucci con il conseguente e doveroso ingresso della prima dei non eletti  Chiara Gentili.

Sistemate le questioni burocratiche il Comitato Direttivo ha fatto un sunto di quanto accaduto in questi mesi evidenziando delle criticità, già ampiamente sottolineate durante le assemblee pubbliche organizzate in questi anni e nei numerosi confronti avuti direttamente con i rappresentanti della Amministrazione Comunale.

“Sentiamo il dovere di sottoporre nuovamente all’attenzione del Sindaco e di tutta la Giunta l’ennesimo documento, protocollato il 17 Ottobre scorso, relativo alle molteplici “emergenze” che riguardano il nostro importante Quartiere.  Dal decoro urbano alla viabilità, dal pontino lungo alla movida fino alla annosa questione del conferimento dei rifiuti e della maggiore cura dei pochi Parchi Verdi presenti, sono tantissime le esigenze manifestate da residenti, commercianti ed associazioni del Centro oltre che una maggiore chiarezza su quella che sarà la sorte di Piazza Montebello e Piazza Ancona “dichiara la Presidente Elena Piunti.

Per fare qualche esempio: il Comitato ha più volte chiesto alcune importanti modifiche alla viabilità cittadina, la chiusura del pontino lungo attraverso vigilanza privata – così come era stato indicato dall’Amministrazione stessa – previa totale bonifica e messa in sicurezza (telecamere e costanti controlli da parte delle forze dell’ordine), un più attento focus su movida molesta e raccolta differenziata con applicazione di severe sanzioni in presenza di chiare e denunciate violazioni.

“Sindaco e Giunta sono costantemente informati su quelli che sono i nostri problemi ma molte delle nostre richieste – come quella della sistemazione e messa in sicurezza delle strade o la trasformazione di una parte di Piazza San Giovanni Battista e di Piazza Garibaldi in parcheggio a disco orario – sono rimaste inevase”.

Tutto ciò agli occhi di cittadini, residenti e commercianti potrebbe apparire con una non attenta gestione del proprio compito da parte del Comitato, mentre invece lo stesso è quotidianamente impegnato nell’ascolto e – laddove possibile – nella risoluzione dei problemi che gli vengono sottoposti.

Il Comitato nel documento appena protocollato ha chiesto anche la possibilità di avere destinata una sede per i propri incontri e per quelli con i cittadini. Altra tematica importante affrontata durante il Direttivo dello scorso mercoledì è stato il servizio del Controllo di Vicinato che il Comune di San Benedetto del Tronto vorrebbe attivare nei vari Quartieri.

Il Comitato ha più volte informato i cittadini attraverso la propria pagina Facebook delle modalità di svolgimento di tale servizio, richiedendo la possibilità di ricevere nominativi di volontari che si offrissero in qualità di coordinatori del servizio stesso. Ad oggi nessuna candidatura è pervenuta e si sente quindi il dovere di rinnovare tale invito alla collaborazione scrivendo una mail con il proprio nome e cognome ed indirizzo di residenza a neocomitatomarinacentro@gmail.com.

Il Comitato di Quartiere rappresenta ottimamente ed efficacemente i residenti nelle sedi opportune, ma ha d’altra parte bisogno della collaborazione dei residenti stessi per poter raggiungere i risultati richiesti”.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.