GROTTAMMARE – Iniziativa sociale e culturale sulla costa.

Otto docenti spagnoli saranno ospiti nella settimana dal 14 al 18 ottobre a Grottammare grazie a un progetto Erasmus+ coordinato dall’Università degli Studi di Macerata e dal professore Pier Giuseppe Rossi, comprendente tra i partners una rete di scuole del nostro territorio.

Tale progetto, denominato con l’acronimo DEPIT (Designing for Personalization and Inclusion with Technologies), propone lo sviluppo e l’implementazione di una metodologia didattica e di un software applicativo (DEPIT APP) disegnato a partire dalle esigenze e dai bisogni dei docenti che sperimentano la metodologia. Tra i partners di questo progetto è presente una rete di scuole del nostro territorio, la Rete Crescendo, composta da quattro istituti comprensivi: l’Istituto Comprensivo Giacomo Leopardi di Grottammare, l’Istituto Comprensivo Centro di San Benedetto del Tronto, l’Istituto Comprensivo di Monteprandone e l’Istituto Comprensivo di Rotella-Montalto.

Come fase conclusiva di questo progetto, attivato nel 2017 e con termine nel 2020, è prevista la mobilità di docenti provenienti da Siviglia che verranno ospitati in queste scuole per sperimentare, insieme ai docenti italiani, l’utilizzo dell’applicazione in un contesto educativo differente dal proprio.

Gli insegnanti in mobilità e gli insegnanti esperti delle istituzioni ospitanti condivideranno le esperienze acquisite nei diversi contesti locali durante la fase pilota dell’attuazione del modello DEPIT, per quanto riguarda la pianificazione (a breve e medio termine) e la pianificazione educativa (a lungo termine) nella loro materia pertinente. I docenti ospitati potranno quindi partecipare alle lezioni tenute ed osservare il lavoro compiuto in questi anni dai rispettivi colleghi delle nostre scuole, oltre a poter visitare e conoscere i nostri borghi.

I docenti sperimentatori italiani, invece, verranno ospitati nelle scuole di Siviglia nel mese di novembre 2019.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.