GROTTAMMARE – Incredibile vicenda.

Viaggio da incubo la notte scorsa per i 145 passeggeri del treno 35845 Freccia Argento partito da Milano alle 17:35 di ieri 12 ottobre e arrivato a Pescara alle sei di stamattina, 13 ottobre grazie a un locomotore di riserva, con un ritardo di circa cinque ore.

I tempi del convoglio, come riferisce uno dei passeggeri diretto a Pescara, sono stati rallentati da lavori di manutenzione nella zona di Faenza ma soprattutto da un guasto al locomotore avvenuto nella zona di Grottammare poco dopo mezzanotte.

Ciò ha causato notevoli disagi ai viaggiatori alcuni dei quali, durante lo stop del treno, hanno chiamato il 113 e i vigili del fuoco per segnalare anche una situazione di scarsa areazione a bordo.

Le Ferrovie dello Stato fanno sapere che provvederanno al rimborso integrale dei biglietti ai passeggeri ma anche di aver “attivato tutte le procedure tecniche per garantire il prosieguo del viaggio nella massima sicurezza di viaggiatori e dipendenti”; procedure che di notte sono ovviamente più lunghe e complicate.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.