CUPRA MARITTIMA – Appuntamento sociale sulla costa.

A Cupra Marittima al via il Festival “Cupra per l’Ambiente”. Da oggi, 11 ottobre, fino al 13 tante iniziative di vario genere a tutela della natura.

Venerdì 11 e sabato 12 mattina a Mogliano, sabato pomeriggio a Fermo e domenica 13 ottobre a Cupra Marittima Rossano Ercolini torna nelle Marche a presentare il suo libro Rifiuti Zero. Dieci passi per la rivoluzione ecologia. E per l’occasione i comuni di Monte Urano e Ortezzano aderiscono alla Strategia Rifiuti Zero.

Maestro elementare, Ercolini è ideatore del progetto «Passi concreti verso Rifiuti Zero». Si occupa di gestione dei rifiuti da 34 anni e per queste sue battaglie ha ricevuto nel 2013 il prestigioso Goldman Environmental Prize, il Nobel alternativo per l’ambiente, è stato ospite del presidente Obama e ha conquistato fama mondiale. Attualmente è presidente del Centro di Ricerca Rifiuti Zero e dell’associazione Zero Waste Europe. Oltre a numerosi articoli sull’argomento, ha pubblicato nel 2014 Non bruciamo il futuro e nel 2018 Rifiuti zero – I dieci passi per la rivoluzione ecologica.

Rifiuti Zero è una strategia che si propone di riprogettare la vita dei rifiuti, che diventano risorse da riutilizzare come materie prime seconde, e si contrappone all’incenerimento e alla discarica, attraverso la drastica riduzione dei rifiuti da smaltire. Il processo si basa sul modello di riutilizzo delle risorse presente in natura e segue gli stessi principi dell’economia circolare promossa dall’Unione Europea.

Schematicamente è possibile riassumere la strategia Rifiuti Zero in pochi punti: organizzare un sistema che aumenti la raccolta differenziata ed ottimizzi la qualità del materiale da riciclare, diminuendo contestualmente la quantità di rifiuti prodotti; incentivare il riuso e la riparazione degli oggetti, operare scelte di vita che diminuiscano la percentuale di scarti, ad esempio usando prodotti alla spina; sostenere la progettazione e la produzione di prodotti totalmente riciclabili, riutilizzabili e riparabili o strategie di riutilizzo, come il cosiddetto vuoto a rendere.

Il processo lineare produzione-consumo-scarto dell’uomo deve evolvere verso il processo circolare della natura, dove gli scarti di uno diventano il sostentamento di un altro. Per questo la rivoluzione ecologica di Ercolini prevede l’alleanza con gli agricoltori per recuperare gli scarti organici, che rappresentano il 35 per cento dei nostri rifiuti, e produrre un compost di qualità da restituire alla terra, come ammendante ricco di sostanza organica ed elementi nutritivi.

La Strategia Rifiuti Zero è il modo più veloce ed economico attraverso cui i governi locali e tutti i cittadini, con un lavoro comune che parte dal basso, possono contribuire alla riduzione dei cambiamenti climatici, alla protezione della salute, alla creazione di posti di lavoro “verdi” e alla promozione della sostenibilità locale, dimostrando che si può vivere senza mandare tonnellate di rifiuti in inceneritori o in discarica, azzerare l’inquinamento che da essi deriva e non immettere microplastiche nei mari.

Allora siete tutti invitati a Mogliano, a Fermo e a Cupra: ogni cittadino può essere un alleato chiave nella lotta per la protezione della salute dell’uomo e della terra e nel processo di transizione verso un futuro sostenibile

Ecco il programma con tutti gli eventi

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.