RACCICHINI: 6- il rigore è imparabile ma due buone uscite coraggiose le fa nel primo tempo. Due volte è costretto a respingere il pallone fuori area, con i piedi e di testa, lo fa con disinvoltura. Prende il secondo gol sul primo palo dimostrando un’inesperienza normale per un diciannovenne.

BIONDI: 5,5 sicuramente ‘colpevole’ sul rigore perché Cognigni era spalla alla porta e dietro, oltre a lui, c’era un altro rossoblu; non doveva assolutamente cercare il pallone che l’attaccante ha saputo coprire e subire un fallo inutile che l’arbitro ha ben interpretato. Al 34’ prova a rimediare chiedendo lo scambio in area a Bove, il cui passaggio però è fuori misura. Anche per lui vale la lunga assenza dal campo.

BRUNETTI: 6 ha un buon tocco di palla che però non serve molto nel ruolo di terzino che pare non sia il suo. Al 54’ si esibisce in un’incursione alla… Geminiani ma il raddoppio di un difensore ospite vanifica la sua prodezza.

TRILLÒ: 6 (ammonito al 67’) il ragazzo c’è e l’impiego da titolare, anche se dalla panchina, gli sta dando più sicurezza nei propri mezzi. Bello il cross al 7’ della ripresa che vede Panaioli nella posizione giusta ma il suo tiro è impreciso.

ZAFFAGNINI: 6 si vede che ha perso un po’ le misure dopo tanto tempo senza giocare. Non è una scusante ma la realtà. Fa quello che può. Finisce da centravanti.

GELONESE: 6- (Ammonito al 63’) troppo lento e senza una posizione precisa. Vaga per il campo ma senza essere molto utile nelle due fasi di gioco.

GAROFALO: 6 dovrebbe occupare il ruolo che in prima squadra ha Angiulli, lo fa con alterna fortuna ma non potrebbe essere diversamente vista la giovane età in un ruolo… per anziani.

PIREDDA: 6 conferma di essere leggerino per la categoria ma anche poco propositivo. A volte sembra nascondersi quando un compagno vicino potrebbe servirlo. Montero se ne accorge e lo sostituisce dopo i primi 15 minuti della ripresa.

Dal 61’ Frediani 6: è uno dei pochi titolari in campo e si vede ma non può da solo ribaltare il risultato.

BOVE: 6 come Piredda ha limiti atletici e fisici. Ma anche quando ha l’avversario lontano non riesce mai a servire i compagni con palloni filtranti e precisi. Clamoroso il suo errore al 66’ con Panaioli pronto a battere in rete da buona posizione.

ORLANDO: 6 è sicuramente il giocatore più incisivo dell’attacco rossoblu. Supera sempre il suo marcatore ma non c’è nessuno che possa concretizzare le sue fughe sulla destra.

Dal 70’ Volpicelli 6: conferma di essere in grande forma ma non può fare miracoli.

PANAIOLI: 6 gioca fuori ruolo e nonostante abbia voglia di immedesimarsi non riesce mai a mettere paura alla difesa canarina.

Dall’83’ Di Massimo 6: un paio di sgroppate e poco più


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.