SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il paese intero è ancora scioccato dalla morte dei due poliziotti mentre erano in servizio in Questura.

Parliamo dei tristi fatti di Trieste dove due agenti di Polizia, 30enni, sono stati vittime di un dominicano con problemi psichici e sono stati uccisi a causa dell’esplosione di colpi di pistola.

Le indagini dovranno chiarire come sia potuto succedere tutto questo ma ora è tempo che i due poliziotti vengano omaggiati e ricordati da cari, amici e parenti. Un dolore difficile da sopportare per tutti loro ma anche da chi non conosceva personalmente questi due ragazzi. Perché prima di essere poliziotti erano due esseri umani con ancora un futuro da scrivere e vivere. Un futuro che, purtroppo, non potranno vivere più.

Anche in Riviera e nel Piceno molti cittadini hanno reso onore ai poliziotti e sono stati depositati davanti al Commissariato di San Benedetto dei mazzi di fiore in onore dei caduti di Trieste.

Insieme ai fiori anche un biglietto: “Un dolore indescrivibile, una tragedia immane che colpisce tutte le persone perbene, il senso dello Stato. Sia fatta GIUSTIZIA. Con immenso AFFETTO che porgo le mie più sentite condoglianze alla Polizia”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.