SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ in stato di fermo l’uomo che si è reso responsabile, nella mattinata del 4 ottobre, di un reato in pieno giorno a San Benedetto.

Qui il precedente articolo

Ladri in via Campania, arrivano i carabinieri: un uomo fermato, complice fuggito in auto

È un 55enne di origine napoletana il ladro fermato dai carabinieri, allertati dai cittadini, a San Benedetto in via Campania mentre rubava in una casa.

Recidivo e con precedenti, era stato scarcerato da poco tempo dopo essere stato in cella per furti in abitazione. Si trova, appunto in stato di fermo, nella caserma della Compagnia di San Benedetto in attesa di un possibile trasferimento nel carcere di Marino del Tronto.

Il ladro si è complimentato con i carabinieri dopo la cattura: “Avrei rubato in altre case”. Aveva con sé arnesi da scasso, una torcia e dei guanti.

Il complice fuggito in auto è ormai prossimo all’identificazione e verrà denunciato (non arrestato poiché manca la flagranza di reato).

Il “modus operandi” dei due era il seguente: partenza la mattina presto dalla Campania per venire a rubare nelle case di varie zone d’Italia, riposino post pranzo in auto, e ripresa dei furti fino a nottata con ritorno immediato a casa.

Questa volta, però, le cose sono andate in maniera diversa.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.